Infezioni all’orecchio in estate al mare o in piscina: cosa fare per evitarle?

infezioni orecchio estate

Come evitare fastidiose infezioni all’orecchie in estate al mare o in piscina?

In estate le nostre orecchie entrano più facilmente a contatto con l’acqua salata del mare, con il cloro della piscina, così come con la sabbia. Di conseguenza, non è inusuale che si sviluppino infezioni all’orecchio tipiche dell’estate, come l’otite del nuotatore. Conoscere questi disturbi, sapere da cosa sono causati e cosa fare nel caso in cui si verifichino è importante per non compromettere l’andamento delle vacanze estive.

infezioni orecchio estate

Sabbia nelle orecchie: cosa fare e cosa non fare?

Avere dei granelli di sabbia nelle orecchie è una cosa piuttosto comune in estate, soprattutto per i bambini che amano giocare con palette e secchielli in spiaggia. Alcuni semplici segnali possono aiutarci a capire se è proprio la presenza di sabbia ad infastidire il bambino. Per esempio, dei campanelli d’allarme possono essere la sensazione continua di prurito o dolore all’orecchio, l’arrossamento o l’irritazione delle orecchie o la riduzione della capacità uditiva.

Una volta assodata la presenza di sabbia nelle orecchie, è importante prestare la massima attenzione quando si decide di eliminare i granelli di sabbia, poiché degli strumenti aggressivi o inadatti potrebbe graffiare il condotto uditivo.

infezioni orecchio sabbia

Acqua nelle orecchie: una fastidiosa sensazione

Dopo una nuotata al mare o in piscina può capitare di percepire la presenza di acqua nelle orecchie. Acqua, sale e cloro possono distruggere la pellicola protettiva dell’orecchio e aumentare l’esposizione agli agenti patogeni che portano allo sviluppo di infiammazioni. Abbiamo approfondito in questo articolo come è meglio comportarsi per eliminare questa fastidiosa sensazione.

Come prevenire infezioni all’orecchio in estate? Alcuni consigli pratici

Nei mesi estivi, quando le giornate al mare o in piscina diventano più frequenti, è possibile seguire alcuni pratici consigli per evitare di sviluppare disturbi o infezioni alle orecchie. Per esempio:

  • è consigliabile evitare di andare sott’acqua per non far entrare l’acqua nelle orecchie;
  • se si avverte la presenza di acqua nelle orecchie, è consigliabile provare a piegare leggermente la testa di lato per eliminare l’acqua dal canale uditivo;
  • dopo ogni bagno al mare o in piscina, tamponare l’orecchio con il telo mare pulito consente di assorbire l’acqua in eccesso presente nelle orecchie;
  • utilizzare una protezione efficace che faccia contro l’acqua nelle orecchie, come tappi per le orecchie, può essere di grande aiuto per chi soffre di otiti croniche o di disturbi uditivi;
  • evitare di utilizzare batuffoli di cotone o accessori non idonei per pulire le orecchie o il condotto uditivo da acqua o sabbia.

Piccoli accorgimenti da adottare durante il periodo estivo per evitare che un fastidioso dolore all’orecchio rovini le vacanze estive.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.