Calo dell’udito: come accorgersene e cosa fare

calo dell'udito

Ipoacusia: il calo e la perdita dell’udito

Difficoltà a tenere conversazioni in contesti affollati, necessità di alzare il volume della televisione, difficoltà a udire le parole pronunciate sottovoce: sono i piccoli segnali quotidiani a segnalarci che si sta verificando un calo dell’udito.

Il progressivo abbassamento dell’udito è un disturbo abbastanza comune, infatti circa il 10% della popolazione mondiale soffre di ipoacusia.

 

Cos’è l’ipoacusia?

L’ipoacusia è la perdita lenta e progressiva dell’udito che si verifica quando un individuo ha difficoltà a percepire chiaramente i suoni in situazioni quotidiane.

Si parla di ipoacusia monolaterale quando interessa un solo orecchio, mentre è detta ipoacusia bilaterale quando si ha difficoltà a percepire suoni da entrambe le orecchie.

 

Le cause principali del calo dell’udito

Età

La causa primaria dell’abbassamento dell’udito è l’avanzamento dell’età. Infatti, circa il 40% della popolazione di età superiore a 65 anni soffre di presbiacusia. Il decorso di questo disturbo è lento e graduale e la miglior terapia per combatterlo consiste nell’utilizzo di apparecchi acustici, studiati e calibrati secondo le richieste del paziente.

ipoacusia da rumore

Rumore

Un’altra delle cause principali del calo dell’udito è l’esposizione prolungata ad alte intensità sonore oppure l’esposizione di breve durata ad un rumore molto intenso. Questa esposizione dell’organo dell’orecchio ai rumori può provocare danni irreversibili e causare quella che viene definita ipoacusia da rumore.

Predisposizione genetica

La perdita o la progressiva diminuzione dell’udito possono verificarsi anche a causa della genetica, ecco perché è sempre importante conoscere la storia clinica della propria famiglia.

Infezioni

Infezioni e infiammazioni dell’orecchio, se non curate tempestivamente e in modo adeguato sotto la guida di un medico, possono sfociare in una perdita dell’udito lieve o permanente nei casi più gravi.

Farmaci, fumo e alcol

L’abuso di farmaci, alcol e fumo possono compromettere in modo indiretto anche la percezione uditiva. Nello specifico esistono dei farmaci definiti ototossici perché possono provocare deficit uditivi se non assunti in modo corretto, l’abuso di alcol può compromettere l’importante funzionamento delle cellule ciliate nell’organo dell’orecchio e il fumo può ostacolare la naturale circolazione nell’orecchio interno.

calo dell'udito

Cosa fare quando si verifica un abbassamento dell’udito

Il primo passo da compiere per affrontare al meglio il calo uditivo è riconoscere serenamente la difficoltà nel percepire i suoni. Successivamente è importante prenotare un controllo dell’udito, per comprendere meglio le cause di questa condizione e stabilire la strategia d’azione più corretta.

Nei centri acustici Maico è possibile effettuare un test dell’udito rapido, gratuito e indolore. La valutazione della capacità uditiva del paziente, effettuata da un’audioprotesista, permetterà di stabilire l’entità dell’ipoacusia e porterà alla scelta della terapia migliore per risolverla.

Trova il centro acustico Maico più vicino a te sul nostro sito e fissa un appuntamento.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.